Amianto, il Movimento 5 stelle chiede alla giunta un censimento degli edifici a rischio

12 Giugno 2013

I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle hanno presentato anche a Piacenza un emendamento al bilancio 2013 (la cui discussione inizia domani) per effettuare un censimento in città che consenta di rilevare l’amianto presente e mettere l’amministrazione in condizioni di sviluppare adeguate politiche finalizzate al suo smaltimento: “Il risultato che ci proponiamo – spiegano – è ottenere risposte definitive e precise da tutti gli enti pubblici consultati, le modalità di tali consultazioni non dovranno consentire agli enti ritardi o inadempimenti nel fornire le informazioni richieste, come purtroppo avvenuto fino ad oggi. La posta in gioco, lo vogliamo ribadire, è la salute pubblica e non permette dilazioni ulteriori o inottemperanze da parte di nessuno. Gli stessi enti dovranno poi farsi parte attiva nei consigli di amministrazione e presso le aziende che gestiscono la distribuzione dell’acqua per sollecitare una mappatura delle tubature in cemento-amianto e una loro pronta sostituzione con altre non pericolose per la salute. Il più semplice e immediato degli interventi realizzabili dall’amministrazione (peraltro a costo zero) sarebbe l’apertura sul sito del comune di una pagina dedicata, con il duplice intento di informare il cittadino e di permettere al cittadino stesso la segnalazione della “presenza” di amianto”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà