L’inflazione rallenta, ma a Piacenza volano i prezzi di frutta a verdura

28 Giugno 2013

Il crollo dei consumi tiene sotto controllo l’inflazione anche a Piacenza, dove però si registra una vera e propria impennata dei prezzi di frutta e verdura.

Il Comune ha reso noto che l’indice dei prezzi al consumo calcolato nel mese di giugno 2013 registra una variazione pari a +1.2% su base annua e +0.5% su base mensile.
Rispetto al maggio scorso non si registrano dunque grandi scossoni, con oscillazioni che vanno dal +1% dei prodotti alimentari al -1.2% delle comunicazioni.

Differente il quadro se si rapporta al mese di giugno del 2012: l’aumento del prezzo dei prodotti alimentari è in media del 4.4%, con picchi del 13.8% e del 13.2% rispettivamente per frutta e verdura, senza tralasciare il +5.1% per il vino. In controtendenza invece i carburanti: dopo molti mesi in cui avevano fatto disperare i consumatori per i continui rincari, a giugno 2013 hanno fatto segnare un calo annuo dell’1.9%.

Istat-Indice prezzi al consumo GIUGNO 2013

© Copyright 2021 Editoriale Libertà