Piacenza

Provincia, approvato il bilancio. Sì alla vendita delle quote delle partecipate

28 giugno 2013

Palazzo della Provincia in via Garibaldi

Il bilancio della Provincia di Piacenza è stato approvato al termine di una seduta durata oltre sei ore. La manovra dell’ente di via Garibaldi ha ottenuto 14 voti favorevoli e 7 contrari.

Per ottenere circa otto milioni di euro, via libera alla vendita delle quote della Provincia di Centro Padane, Seta e Piacenza Expo, con il voto contrario della minoranza. Due le preoccupazioni emerse nel dibattito di oggi pomeriggio nella sala consiliare di corso Garibaldi: legato a Centro Padane, c’è il futuro incerto della tangenziale di San Giorgio, ad oggi realizzata solo al trenta per cento; l’assenza del fondo garantito dalla Provincia negli ultimi due anni (circa 150mila euro nel 2011 e nel 2012) a sostegno degli abbonamenti dei bus studenti, per evitare che gravassero sulle famiglie i rincari fissati dalla Regione due anni fa.
La minoranza ha sottolineato come a 672 dall’apertura della fiera mondiale Expo 2015, che dovrebbe attirare in sei mesi circa venti milioni di visitatori, non sia opportuna la vendita delle quote in Piacenza Expo. Il presidente Trespidi ha annunciato a questo proposito di voler lavorare a una società di scopo, sul modello di quanto già fatto da Brescia. L’appello è quindi rivolto ad associazioni di categoria, agricoltori, mondo dell’imprenditoria piacentina a fare parte di questa società che dovrà traghettare il territorio alla fiera mondiale, anche in vista del possibile accorpamento di Pc Expo al polo di Parma.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE