Alpini, 14mila euro ai parcheggi che ospitarono le auto della zona rossa

12 Luglio 2013

Ci sono anche i parcheggi e i garage cittadini tra i beneficiati dell’indotto che ha generato a Piacenza la grande Adunata nazionale degli alpini, che si è tenuta nella nostra città dal 10 al 12 maggio.
Alcuni si erano infatti resi disponibili ad ospitare nei tre giorni le auto dei cittadini residenti nella zona rossa del centro interessata da divieti che non disponessero di un autorimessa o di un ricovero privato, in cambio del pagamento di un contributo da parte dell’amministrazione Comunale.
In totale, Palazzo Mercanti ha stanziato 14mila euro, finiti a sei strutture. Al garage Italia (40 posti) sono finiti 1.210 euro, con una media quindi di circa 30 euro per ciascun posto. Stessa quota per il garage San Francesco (50 posti, 1.512 di bonifico), il Corso (80 posti per 2.420 euro) e il Politeama (100 posti per 3.025 euro).
E’ andata peggio ai parcheggi interrati dell’Urban center e della Cavallerizza, entrambi sullo Stradone Farnese: per il primo 100 posti per 1.765 euro (17.65 pro capite) e per il secondo 550 posti disponibili per 4.235 euro (media di 7.7 euro).
Il totale è di quasi 14.200 euro, una somma che ha sicuramente ripagato i proprietari degli spazi per la loro disponibilità, tenendo conto che in quei giorni di traffico bloccato avrebbero dotuto lavorare a ritmo ridotto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà