Piacenza

Il gruppo Corradini licenzia 200 dipendenti, a Piacenza tremano 16 persone

5 settembre 2013

Il punto vendita Corradini di Piacenza

Tremano i 16 dipendenti piacentini del gruppo Corradini, specializzato nel settore dei termosanitari. L’azienda ha annunciato 200 licenziamenti a livello nazionale e la chiusura di numerosi punti vendita e magazzini, i dettagli non sono ancora stati comunicati ma c’è grande timore anche a Piacenza, dove Corradini ha uno showroom a Sant’Antonio e un magazzino alla Caorsana.

“Abbiamo denunciato le gravi responsabilità dei vertici aziendali – spiegano i sindacati – che solo sei mesi fa, all’atto della firma del Contratto di solidarietà, avevano addotto motivazioni diverse all’origine della crisi ed una sua dimensione inferiore, prospettando strategie commerciali opposte a quelle enunciate oggi. La dimensione della questione occupazionale posta appare drammatica e si pongono aspetti delicati persino nell’individuazione dell’ammortizzatore sociale necessario per evitare conseguenze peggiori nell’immediato. L’azienda opererà nei primi giorni di settembre una verifica con il ministero del Lavoro, tenuto anche conto che la presenza di filiali collocate in tre Regioni impone una procedura di carattere nazionale”.

Le organizzazioni sindacali piacentine alzano la guardia: “Dopo la crisi che ha portato alla chiusura della Manzardo – afferma Michele Vaghini della Fisascat-Cisl – rischiamo di perdere o di vedere ridimensionata un’altra realtà importante nel settore dei termosanitari. Probabilmente ciò è dovuto anche alla grave crisi che ha colpito da qualche anno a questa parte il settore dell’edilizia. Dal canto nostro cercheremo di tenere monitorata la situazione e di adottare tutti gli strumenti necessari utili alla salvaguardia della forza occupazionale”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE