Grandi firme su Libertà: domani Eduardo De Filippo e Giulio Cattivelli

14 Settembre 2013

Le Grandi firme su Libertà – Giulio Cattivelli

Un anno di sorprese per i lettori di Libertà: proseguono le iniziative per festeggiare lo straordinario traguardo dei 130 anni di vita del quotidiano piacentino.
Dall’8 settembre, per dodici settimane, ogni domenica, in allegato al giornale c’è un inserto da non perdere, dedicato alle “Grandi firme” su Libertà. Una selezione dei nomi più illustri che, nel corso degli anni, hanno pubblicato un testo sul quotidiano. Un’ iniziativa in cui si alternano racconti, pezzi di attualità e costume, opinioni, a fianco di alcune delle più note penne piacentine.

L’idea è nata da un’intuizione dei fratelli Ernesto e Marcello Prati che, nel secondo dopoguerra, diedero sempre più lustro al proprio giornale trasformandolo in una tribuna culturale a servizio dei lettori. In terza pagina furono affiancate, ai nomi dei redattori e dei collaboratori locali, firme di fama mondiale: personalità letterarie del calibro di Mark Twain, Eduardo De Filippo, Ernesto Treccani, Oriana Fallaci, Arrigo Levi, Jean Cocteau, Jacques Tati, Agatha Christie, Enzo Forcella, Jean Giono, Marcel Marceau, John Steinbeck, Claude Lévi Strauss, Alec Guinness e Renato Dulbecco. Nell’elenco anche registi che hanno fatto la storia del cinema come Ingmar Bergman, Alfred Hitchcock e Sergio Leone.

Domani, in edicola, i lettori troveranno, in allegato al quotidiano, l’inserto dedicato a Eduardo De Filippo e Giulio Cattivelli.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà