Calano gli infortuni sul lavoro, boom di malattie professionali

20 Settembre 2013

Notizie in chiaroscuro per il mondo del lavoro piacentino. Nel 2012 gli infortuni denunciati nel nostro territorio sono stati complessivamente 5.048 (-7,2% rispetto all’anno precedente), divisi tra agricoltura (406), industria e servizi (4.494) e dipendenti “conto Stato” (148). Rilevante la diminuzione in agricoltura: -15,4%. Ancor più significativo il calo dell’edilizia, che registra 355 denunce (con un -17,1% rispetto al 2011): Piacenza si colloca all’ultimo posto della classifica delle province con il maggior numero di infortuni nel settore, dietro Bologna (1.276), Modena (1.093), Reggio Emilia (903), Forlì-Cesena (752), Parma (725), Ravenna (635), Rimini (565) e Ferrara (376).

Per quanto riguarda invece le malattie professionali, nella nostra provincia nel 2012 c’è stato un preoccupante aumento a livello generale (+13,9%) rispetto all’anno precedente, con 131 episodi denunciati, di cui solo 10 nell’edilizia. Piacenza è ultima nella classifica per numero di malattie professionali denunciate in edilizia, preceduta da Reggio Emilia (161), Bologna (121), Forlì-Cesena (102), Parma (74), Modena (73), Rimini (52), Ravenna (47) e Ferrara (32).

Si tratta di dati Inail, elaborati dall’associazione Ambiente Lavoro.

TUTTI I DETTAGLI SU LIBERTA’ IN EDICOLA

L’ANMIL COMPIE 70 ANNI – COMUNICATO STAMPA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà