Piacenza

La Regione allenta il Patto di stabilità, Piacenza potrà pagare tutte le imprese

31 ottobre 2013

Sede Regione Emilia-Romagna

Novantanove milioni di euro per dare ossigeno all’economia emiliano-romagnola, di cui oltre 13,2 milioni in provincia di Piacenza. E’ la seconda tranche di sblocco di potenzialità di spesa liberata dalla Giunta regionale dell’Emilia-Romagna grazie alla legge regionale in materia di Patto di stabilità territoriale. Si tratta di risorse che, sommate alla prima tranche di 158 milioni di euro, fan sì che nel 2013 ammontino a 257 i milioni di euro che complessivamente Comuni e Province potranno usare per pagare fornitori e investimenti.

L’allargamento dei cordoni del Patto di stabilità significa una capacità di spesa di 4.8 milioni di euro per il Comune di Piacenza: “Soldi che abbiamo in cassa – riferisce l’assessore Pierangelo Romersi – e che potremmo utilizzare, a differenza del passato. Ciò ci consentirà di completare il quadro degli investimenti 2013, garantendo il pagamento per quelli in corso e avviando gli ultimi previsti”. Nel 2012 Palazzo Mercanti dovette rimandare al gennaio 2013 il pagamento di oltre due milioni di euro alle imprese perchè i soldi, nonostante fossero disponibili, non potevano essere utilizzati per non sforare i parametri di spesa fissati dal Patto.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia Video Gallery