Piacenza

Pollastri e Coppolino a Roma per la rinascita di Forza Italia

16 novembre 2013

 

C’erano anche due piacentini, uno nelle vesti di berlusconiano convinto e irriducibile, l’altro per il momento come semplice uditore, al consiglio nazionale del Pdl che ha sancito l’addio al vecchio partito e la rinascita di Forza Italia: si tratta del consigliere regionale Andrea Pollastri e del vicecapogruppo azzurro in Provincia Antonino Coppolino.

“Io sposo in pieno il progetto del nostro leader Silvio Berlusconi – spiega Pollastri – quindi ho votato convintamente per questo passaggio: ritengo sia la strada giusta per ritornare a dare speranza agli italiani e per arrivare di nuovo alla guida del Paese. Non appena possibile aderirò al neonato gruppo di Forza Italia in Regione, presto partiranno anche delle iniziative sul nostro territorio”.

Più cauto Coppolino: “Dopo aver letto di tutto sui giornali mi sembrava doveroso andare di persona per sentire le parole di Berlusconi, che come al solito ha dimostrato di essere un grande politico, dando la scossa al fronte dei moderati, ma tenendo aperta la porta all’unità di tutto il centrodestra. Non so ancora se aderirò alla nuova Forza Italia nè se si creerà il gruppo in Provincia, mi confronterò anche con gli amici Liberali che rappresento”.

Da capire anche la posizione che terranno il commissario provinciale del Pdl Massimo Trespidi e il coordinatore cittadino Giovanni Botti (al momento entrambi paiono molto cauti), al pari dei consiglieri comunali di Piacenza, dove oltre a Botti la sola Maria Lucia Girometta potrebbe essere interessata.

Non mancano i piacentini che già da settimane lavorano a questo passaggio, ad esempio l’ex senatore Antonio Agogliati, che assieme a tutta la giunta e alla maggioranza di Ferriere ha dato vita al gruppo consiliare di Forza Italia già a settembre.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE