Piacenza

Dibattito sul futuro del 118, Regione e Asl non si presentano

22 novembre 2013

Minuto di silenzio in Consiglio comunale

Minuto di silenzio in Consiglio comunale

Dibattito “monco” in Consiglio comunale sul futuro della centrale operativa del 118 di Piacenza. Il leghista Massimo Polledri ha duramente attaccato l’assenza di un rappresentante della Regione. “Sono loro che hanno preso questa decisione che penalizza così tanto il nostro territorio – ha detto – invece non c’è nessuno, neppure dell’Asl. È triste e irritante, un affronto ai piacentini: la tempistica era ravvicinata, ma si tratta di una emergenza e da Bologna almeno un tecnico dovevano inviarlo”. Polledri ha avanzato quindi una richiesta di rinvio, sostenuta anche dalla maggioranza con il capogruppo Pd Daniel Negri.

Per dibatterne ugualmente è stato Marco Tassi del Pdl, che ha contestato il presidente del consiglio Claudio Ferrari (già attaccato dall’azzurro per altre ragioni) per aver calendarizzato il dibattito senza avere la certezza della presenza degli ospiti invitati. Ha rincarato la dose contro Ferrari il consigliere di Fratelli d’Italia Tommaso Foti, criticando fortemente le modalità di convocazione agli altri enti. La seduta si era aperta con un minuto di raccoglimento per la recente tragedia che ha colpito la Sardegna.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE