Piacenza

Maschicidio. A Provincia thriller questa sera “Donne che odiano gli uomini”

7 dicembre 2013

Delitto Tibini

Dopo il femminicidio, “Provincia Thriller” dedica una puntata ai casi contrari, quelli in cui le vittime di violenza sono gli uomini. La casistica ovviamente non è paragonabile ma, anche nel Piacentino, nel corso degli anni si sono verificati diversi episodi. Uno in particolare colpì l’opinione pubblica nel 2004 quando un cadavere fu ritrovato da un uomo in cerca di funghi nei boschi del monte Solio tra Bettola e Morfasso.

Il cadavere presentava una grossa ferita alla testa che lasciava presupporre la morte violenta. Si trattava di Giuseppe Tadini bracciante agricolo di 48 anni residente con la moglie e le tre figlie a Riglio di Saliceto di Cadeo. I carabinieri del Nucleo investigativo guidati da Rocco Papaleo interrogarono la moglie Paola Agolini e in poche ore arrivarono alla risoluzione del caso. La donna di 45 anni confessò di aver brutalmente ucciso il marito per gelosia, pare infatti che il consorte la volesse lasciare per un’altra donna.

Sarà il capitano Rocco Papaleo a illustrare i particolari legati alle indagini e all’alibi che la 45enne si era costruita dopo l’omicidio. Paola Agnolini fu condannata a 14 anni di carcere ma dopo due anni di prigione fu scarcerata a causa di una malattia che ne provocò successivamente il decesso. Gli esperti illustreranno l’origine e le ragioni del maschicidio e le differenze con il femminicidio. A condurre la puntata la giornalista Nicoletta Marenghi con le immagini di Davide Scaravaggi e la regia di Giuseppe Piva. L’appuntamento è per questa sera su Telelibertà alle 20.20. Le repliche martedì alle 21.20 e mercoledi alle 23.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE