Il sindaco Dosi scrive al presidente Napolitano: “Tassare il gioco d’azzardo”

03 Gennaio 2014

slot machine

C’è anche il sindaco di Piacenza Paolo Dosi tra i primi cittadini dei Comuni capoluogo della Emilia-Romagna che hanno inviato al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al Primo ministro Enrico Letta una lettera in cui si invita a tassare il gioco d’azzardo. In particolare gli amministratori sottolineano la crescita abnorme del giro d’affari legato al gioco d’azzardo – oltre 100 miliardi di euro su base annua – ma allo stesso tempo censurano l’incomprensibile riduzione della percentuale del prelievo fiscale su tale attività, “precipitata dal 30 al 10% negli ultimi dieci anni”. “Credo fortemente in questa battaglia, che richiama l’attenzione dei massimi vertici istituzionali su un fenomeno che riguarda tante famiglie, purtroppo residenti anche nel piacentino: la piaga del gioco d’azzardo”.

LA LETTERA DEI SINDACI AL PRESIDENTE NAPOLITANO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà