Dosi: “Giunta poco unita, via al rimpasto”. Lunedì i nuovi assessori

08 Gennaio 2014

20131030-234739

“L’attuale giunta è poco unita, serve un rimpasto”. Il sindaco Paolo Dosi ha affidato a uno scarno comunicato la spiegazione della sua volontà di mettere mano alla sua squadra.

“Il sindaco Paolo Dosi – si legge – ha incontrato gli esponenti della giunta comunale per comunicare loro l’avvio del percorso di revisione e di ridistribuzione delle deleghe assessorili, percorso che sarà concluso nel più breve tempo possibile e comunque entro lunedì prossimo 13 gennaio, in concomitanza con la convocazione del primo consiglio comunale dopo le festività natalizie”.  Dosi aggiunge: “La motivazione del percorso di revisione si riconduce alla necessità di conferire alla giunta una maggiore coesione finalizzata agli obiettivi contenuti nel programma”.

Ad aprire il fuoco delle polemiche non sono gli assessori seriamente a rischio (Cacciatore, Palladini, Romersi, Bisotti e Beltrani), che non rilasciano commenti, ma è il capogruppo del Pd in consiglio comunale Daniel Negri: “Sono rimasto particolarmente sorpreso dalle notizie comparse sugli organi di informazione relative al “rimpasto di giunta” e alle dichiarazioni del sindaco, che vedrebbero per lunedì una nuova giunta. Sono rimasto molto sorpreso perché come capogruppo del Pd in consiglio comunale non sono mai stato ne’ interpellato, ne’ coinvolto e neppure minimamente ufficialmente informato sull’argomento in questione. Personalmente, pur ribadendo l’autonomia del sindaco nel rivedere la propria squadra di governo, auspico che si segua una via del “merito”, valutando in base all’attuazione del programma elettorale. Come ho già detto in altre occasioni, rimpasti di giunta, effettuati unicamente in base ad “appartenenze” a correnti di partito, sono un retaggio della “Prima Repubblica” e quanto di più distante ci possa essere dal pensiero comune dei nostri cittadini”.

RIUNIONE DI GIUNTA, DOSI RINVIA IL RIMPASTO – Il sindaco Paolo Dosi per il momento non ha azzerato la sua giunta. È questo l’esito dell’incontro lampo che si è tenuto poco dopo le 14 in municipio. Il primo cittadino ha comunicato ai suoi assessori che intende prendersi alcuni giorni di tempo per definire la loro posizione e il nuovo assetto dell’esecutivo comunale, ma per il momento tutti restano al loro posto.
Appare comunque scontato che arriverà un rimpasto, anche se non è chiaro se ci sarà il totale azzeramento delle deleghe oppure la semplice sostituzione di alcuni assessori.
Dosi li incontrerà tutti singolarmente per discutere della loro posizione, in quella sede potrebbe arrivare la revoca della delega ai diretti interessati.
Intanto a Palazzo Mercanti iniziano a circolare i nomi dei possibili sostituti, tutti renziani doc: Giorgia Buscarini, Stefano Cugini, Giorgio Cisini e l’ex assessore Pierangelo Carbone.

Giunta Dosi, ipotesi rimpasto. Cinque assessori a rischio – Sarebbero ore decisive per la giunta comunale guidata da Paolo Dosi che potrebbe cambiare formazione. La prima seduta di giunta del 2014 potrebbe segnare un cambio di rotta, secondo indiscrezioni oggi il sindaco potrebbe revocare tutte le deleghe e nei prossimi giorni nominare il nuovo esecutivo. Le motivazioni sarebbero legate, tra le altre, alle recenti elezioni del Pd che hanno portato il renziano Gianluigi Molinari alla guida del partito mentre diversi assessori hanno sostenuto la candidatura della bersaniana Roberta Valla. I nomi a rischio sarebbero Cacciatore, Palladini, Romersi ma anche Bisotti e Beltrani. Il sindaco contattato questa mattina telefonicamente, al momento non risponde.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà