Imprese piacentine tra le più puntuali in Italia nel pagamento dei fornitori

10 Gennaio 2014

Pagamento foornitori

Nel terzo trimestre 2013 il 49,8% delle imprese della provincia di Piacenza ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori, mentre il 41,9% ha saldato con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e l’8,3% con un ritardo superiore ai 30 giorni. La performance della nostra provincia si piazza al settimo posto in Emilia-Romagna, anche se si segnala un peggioramento dei ritardi gravi, più che raddoppiati in tre anni, passando dal 2,9% del 2010 all’8,3% attuale. Inoltre l’Emilia Romagna è la regione più virtuosa d’Italia.

È quanto si evince da uno studio che ha analizzato i comportamenti di pagamento delle imprese emiliano-romagnole nel terzo trimestre 2013.

A livello provinciale Modena risulta la provincia più virtuosa con il 52,3% di imprese puntuali. A seguire Reggio Emilia (51,9% di imprese puntuali), Parma (50,8%), Forlì e Cesena (50,2%), Bologna (50,1%), Ferrara (49,9%), Piacenza (49,8%), Rimini (45,7%) e Ravenna (44,9%).

Nella media regionale, nel terzo trimestre 2013, il 49,8% delle imprese ha onorato puntualmente i propri impegni nei confronti dei fornitori, mentre il 40,9% ha saldato le fatture con un ritardo fino a 30 giorni oltre i termini concordati e il 9,3% ha superato i 30 giorni di ritardo. L’analisi del trend mostra un nuovo allungamento dei tempi di pagamento concordati con i fornitori e l’aumento dei ritardi gravi, che hanno conosciuto un incremento del 98% in tre anni.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà