Tecnoborgo: “Per l’inceneritore l’obiettivo è l’efficienza dell’impianto”

27 Gennaio 2014

20140127-075544.jpg

Permettere o no che all’inceneritore di Tecnoborgo arrivino rifiuti speciali da altre province? Con la crescita costante della raccolta differenziata nel territorio locale, le tonnellate di rifiuti urbani destinati all’inceneritore tendono a diminuire; da qui il bisogno, manifestato dai vertici dell’impianto piacentino, di vederne arrivare altre per riuscire a rispettare il vincolo di efficienza.
La politica, su questo punto, si è spaccata con l’Idv da una parte, che difende la priorità della raccolta differenziata e il Pd dall’altra, che sostiene la richiesta avanzata da Tecnoborgo. Intanto in Provincia è stata presentata la richiesta di autorizzazione al funzionamento in cui non sono previsti aumenti della quantità di rifiuti da trattare. Le previsioni per i prossimi anni si fermano dunque alle 120mila tonnellate originariamente autorizzate.

Sul tema Tecnoborgo il leghista Polledri ha annunciato la richiesta di un consiglio comunale ah hoc sull’argomento.

interrogazione Tecnoborgo M5S
Intervento Laura Chiappa

© Copyright 2021 Editoriale Libertà