Gestione acqua: arriva l’ok della commissione. Raggi (Idv), voto contrario

31 Gennaio 2014

20140131-195713.jpg

Dopo il clamoroso rinvio di mercoledì scorso, arriva il parere favorevole delle commissioni 2 e 4, riunitesi questa sera in seduta congiunta, al protocollo d’intesa tra la Provincia e i comuni piacenti relativo alla gestione dell’acqua e dei rifiuti solidi urbani.
Mercoledì la maggioranza fu messa sotto dalle opposizioni quando anche i voti di Rino Curtoni (Pd) e Carlo Pallavicini (Sinistra per Piacenza) si unirono a quelli della minoranza: la seduta saltò a causa del ritardo con il quale la documentazione venne messa a disposizione dei consiglieri.

Questa sera invece, con il voto contrario dei partiti di opposizione ai quali si è aggiunto quello di Samuele Raggi (Italia dei Valori), è arrivato l’ok al progetto di fattibilità per la costituzione di una società a capitale misto, pubblico e privato, per la gestione del servizio idrico integrato e dello smaltimento dei rifiuti.

Tra il pubblico, presenti numerosi rappresentanti di Legambiente e del Comitato Acqua bene comune, contrari alla nuova modalità di gestione dei servizi. Le associazioni, anche alla luce delle novità introdotte dalla normativa che esclude dai vincoli del patto di stabilità le società in house, chiedono a gran voce una gestione interamente pubblica.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà