Case popolari, nel 2013 centodieci assegnazioni. Il 42% a stranieri

03 Febbraio 2014

piacenza veduta aerea panoramica

I cittadini stranieri residenti a Piacenza hanno presentato nel corso del 2013 il 60% delle 689 domande per ottenere un alloggio popolare. Delle 110 assegnazioni effettuate il 42,7% è andata a persone non italiane. Sono questi i numeri che amministrazione comunale e Acer hanno voluto presentare questa mattina “per sfatare il mito degli stranieri che arrivano, saltano le file, e rubano gli alloggi Erp agli italiani”. Gli assessori Stefano Cugini e Giorgio Cisini, assieme ai dirigenti comunali e ai vertici Acer, hanno chiarito che a fronte di 689 richieste sono stati convocati 147 nuclei famigliari, 93 dei quali italiani (63,3%) Tra questi 110 domande sono state accolte, 63 delle quali arrivavano da italiani (57,3%).

Gli alloggi Erp non ancora assegnati in città sono 278, ma 96 sarebbero già pronti per essere utilizzati. Altri 48 sono in fase di appalto, 31 in ristrutturazione e altri 34 in manutenzione. I restanti sono vuoti per altri motivi o in fase di sgombero e vendita.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà