Sciopero alla Sa.Te.In: “Senza stipendio”. Appello per la Sandvik

17 Aprile 2014

sciopero

Una ventina di lavoratori della Sa.Te.In. di Castellarquato hanno scioperato di fronte ai cancelli dell’azienda: “Questi lavoratori non vengono retribuiti da cinque mesi, per questo hanno deciso di far sentire così la propria voce” ha spiegato Floriano Zorzella della Cgil. La titolare Laura Guardiani ha replicato: “Abbiamo sempre pagato con puntualità gli stipendi per 20 anni, è un momento difficile, ma non vogliamo alzare nessun muro”.

ALLA SANDVIK SINDACATI CONTRO LA MOBILITA’: APPELLO ALLE ISTITUZIONI – Intanto si stanno sviluppando i primi contatti con le istituzioni da parte dei sindacati di Cgil e Cisl contrari alla procedura di mobilità che la multinazionale Sandvik Italia ha annunciato di voler avviare per lo stabilimento a Crocetta di San Polo. Ivo Bussacchini della Fiom e Luigi Bernazzani della Fim hanno riferito di aver già contattato il sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni e il presidente della Provincia Massimo Trespidi. La prossima settimana sono attese novità. L’intenzione dei sindacati è di fare il possibile per tutelare i 57 posti di lavoro. “Stiamo parlando di uno stabilimento che funziona e non è assolutamente in perdita” hanno ribadito i sindacalisti, che chiedono un confronto con l’azienda.

Comunicato della lega Nord

20140416_172930

© Copyright 2021 Editoriale Libertà