Unicoop al Tar: “Annullare la gara per il personale all’ospizio Vittorio Emanuele”

12 Maggio 2014

Vittorio Emanuele

La cooperativa piacentina Unicoop ha presentato ricorso al Tar di Parma chiedendo l’annullamento della procedura che ha individuato nella cordata Coopselios-Aurora Domus il soggetto chiamato a gestire il personale dell’ospizio Vittorio Emanuele a partire dal prossimo primo giugno. Secondo la coop, l’iter che ha portato all’accreditamento provvisorio “presenta chiari profili di illegittimitĂ ” in alcune parti delle valutazioni effettuate dalla commissione. Chieste quindi sia la sospensiva della pratica, sia la valutazione nel merito della selezione. “E’ il primo ricorso che presentiamo in 28 anni di attivitĂ  – spiegano da Unicoop – e abbiamo comunque preventivamente avvisato il Comune, con cui comunque prosegue la positiva collaborazione che si è instaurata in tutto questo tempo”.

La selezione si era resa necessaria dopo che a fine 2013, al termine di un percorso molto travagliato, era arrivata la revoca dell’accreditamento alla coop Dimensione Sociale, la quale a sua volta aveva presentato ricorso.
Fino al 31 maggio, per non interrompere la continuità di un sevizio così importante, l’ottantina di lavoratrici opererà sotto il controllo dell’Asp Città di Piacenza, che ha la responsabilità della struttura e che ha assunto tutte tramite agenzia interinale con un contratto a tempo determinato. Dal primo giugno toccherebbe a Coopselios-Aurora, Tar permettendo.

La posizione del presidente Arlene Zioni

© Copyright 2021 Editoriale Libertà