Pd, ammorbidito il “silenziatore” agli iscritti: “Su Facebook siate costruttivi”

28 Giugno 2014

Sede provinciale Pd (2)

Il Partito democratico di Piacenza, anche sulla scia delle polemiche che avevano avuto rilevanza a livello nazionale, ammorbidisce il punto con cui nel nuovo regolamento si paventavano serie conseguenze disciplinari per gli iscritti che volessero criticare pubblicamente, sui social network in primis, i vertici locali. “Praticamente all’unanimità (tre astenuti) – spiega un comunicato ufficiale del Pd – l’assise ha approvato il Regolamento, contenente alcune modifiche all’articolo 29. Con queste modifiche, votate in maniera condivisa, vengono fissati contorni e competenze della commissione di garanzia. L’articolo modificato invita gli esponenti del partito a utilizzare i mezzi telematici con fini costruttivi”.

Il Partito democratico “ribadisce con fermezza che la dialettica interna e il pluralismo rappresentano un valore aggiunto per la vita stessa del partito nonché qualità necessarie per arrivare alla sintesi delle proposte politiche”. I membri della Commissione di garanzia sono: Marco Elefanti, Mario Magnelli, Elisabetta Ferrari, Annalia Reggiani e Silvio Bisotti. Nei prossimi giorni verrà scelto il presidente.

“Con questo passaggio in assemblea – ha commentato il segretario Gian Luigi Molinari – abbiamo confermato lo spirito assolutamente pluralistico e collaborativo che caratterizza il Pd. Ringrazio i rappresentanti di tutte le mozioni per il prezioso apporto dato”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà