Inps, nel 2013 pensioni per 120mila. Disoccupazione in crescita

10 Luglio 2014

Sede Inps

Quasi 120mila pensioni in essere comprese quelle di invalidità civile e poco più di 133mila tra occupati e in cerca di occupazione. E’ questa la fotografia della provincia di Piacenza che emerge nel Bilancio Sociale 2013 presentato ieri dal comitato regionale Inps per l’Emilia Romagna. Su di una popolazione provinciale di 287.956 unità a fine 2013, la forza lavoro piacentina è formata da 133.532 unità, di cui 122.685 occupati, con un tasso di occupazione (15-64 anni) del 65.1% e un tasso di disoccupazione dell’8,1%.

Anche i dati Inps confermano il trend negativo dell’occupazione, rilevato da altri enti. Nel 2013 sono stati cancellati 1544 titolari-soci di aziende artigiane e commerciali contro 1385 nuovi iscritti (21.836 titolari attivi nel 2013). Le cessazioni o sospensioni di attività relative ad aziende con dipendenti sono state 1.711 (-13,9% rispetto al 2012), contro 716 nuove iscrizioni (-19,5%) e 690 ripristini di attività con dipendenti (-8%); il ricorso alle procedure concorsuali colpisce sempre più il commercio, l’edilizia e il manifatturiero: 57 procedure aperte nel 2013.

Tutti i dati su Libertà di oggi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà