Piacenza

Crisi, in 9 mesi oltre 300 imprese in meno. Agricoltura in ginocchio

30 ottobre 2014

Palazzo del Governatore, sede della Camera di Commercio di Piacenza

Palazzo del Governatore, sede della Camera di Commercio di Piacenza

Calano ancora le imprese registrate, ma in qualche settore compaiono piccoli segnali positivi. E’ quanto emerge dall’analisi della Camera di commercio di Piacenza sui primi nove mesi del 2014.

Le registrazioni sono diminuite di 310 unità, con contrazione pari ad 1 punto percentuale. Complessivamente le aziende registrate sono scese così a 30.546 unità.

La variazione più ampia sia in termini assoluti che percentuali ha interessato l’agricoltura che ha lasciato sul campo 208 realtà, con una flessione del 3,7%. Sono 101 invece le imprese di costruzione in meno rispetto all’inizio del 2014 (-1,91% sullo stock). Dato negativo anche per il manifatturiero (-1,44%, equivalente a 44 unità in meno ) e i trasporti (-3,22% per -37 aziende).

In questo quadro caratterizzato da segnali negativi spiccano invece alcuni settori che hanno fatto segnare una crescita. Si tratta delle attività dei servizi di alloggio e ristorazione (+31 realtà), del noleggio, agenzie di viaggio e servizi alle imprese (+16 unità), della sanità ed assistenza sociale (+14 unità) e delle attività professionali, scientifiche e tecniche (+13 unità).

Inversione di tendenza per il settore commercio che, in negativo da qualche tempo, ha invece fatto segnare un incremento, anche se per sole 8 unità.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE