Innovazione nell’industria petrolifera, lunedì il ministro Guidi ai Teatini

19 Marzo 2015

Il ruolo di Piacenza come capitale dell’industria petrolifera ed energetica italiana sarà ribadito lunedì prossimo 23 marzo nel corso del prestigioso convegno che si terrà nella sala dei Teatini a partire dalle 9.30. Ad aprire i lavori sarà il sottosegretario all’Economia Paola De Micheli, mentre le conclusioni saranno affidate al ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi: basterebbe questo biglietto da visita per far capire l’alto livello della convention, intitolata “Il ruolo dell’innovazione nell’industria petrolifera: vincere le sfide Hse-Qualità ed efficienza, creando opportunità di lavoro” e promossa dal Pogam, il museo inaugurato all’ex macello il primo ottobre 2014 e dedicato a “Piacenza oil&gas”.

“L’obiettivo – spiega il piacentino Pietro Cavanna, presidente del settore Idrocarburi e geotermia di Assomineraria – è far conoscere l’importanza del territorio piacentino in questo settore strategico per lo sviluppo del Paese, avvicinandoci anche al mondo scolastico e universitario, in modo da poter fornire alle giovani generazioni nuove conoscenze e opportunità di lavoro. La presenza del ministro, del sottosegretario e di tanti altri nomi di prestigio conferma la rilevanza che viene riconosciuta a Piacenza e gratifica lo sforzo degli organizzatori”.

I lavori, coordinati dal direttore del Tgl di Telelibertà, Nicoletta Bracchi, vedranno tra gli altri gli interventi del presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, del sindaco di Piacenza Paolo Dosi, della primario di oncologia Luigi Cavanna e del pro-rettore del Politecnico di Piacenza Dario Zaninelli. Alla tavola rotonda, moderata da Stefano Agnoli del Corriere della Sera, parteciperanno i rappresentanti delle principali aziende del settore, da Eni a Edison passando per la piacentina Drillmec e Fincantieri.

Il programma della convention del 23 marzo

© Copyright 2021 Editoriale Libertà