Impianto di bitume a Gossolengo: timori di Legambiente sul progetto

20 Marzo 2015

20150320-224055.jpg

Tra località Ponte Nuovo e La Rossia, a Gossolengo, in un’area già interessata da attività di cava e di trattamento e stoccaggio di inerti e di fanghi di depurazione, a pochi passi dal fiume Trebbia, è stato presentato un progetto per realizzare un imponente impianto di produzione di bitume, in un’area di 197mila metri quadrati: sarà composto da almeno nove silos di diversa altezza. Nella biblioteca di Gossolengo si è tenuto questa sera un incontro organizzato da Legambiente per confrontarsi con gli abitanti sul progetto, dal momento che l’attività – sostiene Legambiente – prevede rumore, emissioni in atmosfera e flusso di automezzi per il trasporto delle materie prime. Sono stati stimati infatti 6.250 viaggi di camion all’anno, che si aggiungono a quelli delle attività già in essere. Legambiente, con Giuseppe Castelnuovo, ha chiesto che l’iniziativa, presentata dalla Ccpl Inerti di Reggio Emilia, venga sottoposta a Valutazione di impatto ambientale. Il 30 marzo si riunirà la Conferenza dei Servizi in Provincia.

20150320-224110.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà