Il giudice Pio Massa: “Il sistema processuale non funziona”

24 Marzo 2015

20150324-231853.jpg

Una grande penuria di personale e un sistema processuale lungo e farraginoso. Sono questi i principali problemi della giustizia italiana secondo Pio Massa, presidente della sezione penale di Cremona ed ex magistrato del tribunale di Piacenza invitato questa sera al circolo dell’Unione di piazza Cavalli dal Rotary Club Valli Nure e Trebbia.
Con Massa si è parlato anche di prescrizione dopo che, proprio oggi, la Camera ha approvato la prescrizione lunga. “Il problema della prescrizione è una cosa seria, non bisogna farsi prendere dall’emozione o dal caso giudiziario del momento. Indubbiamente il sistema attuale non funziona, per alcuni reati la prescrizione è troppo breve e deve essere allungata, ma è anche vero che il cittadino vuole arrivare alla fine del processo in termini ragionevoli”.
Massa ha ricordato la perdita negli ultimi anni di 30mila tra cancellieri e assistenti giudiziari: “Siamo di fronte ad una situazione drammatica, c’è un grave problema di risorse ed è ora che i governi se ne rendano conto. Un sistema giudiziario efficiente darebbe un impulso notevole anche al Pil, si parla di circa 1.5 punti percentuali”.

IMG_4846.JPG

© Copyright 2021 Editoriale Libertà