Oral Cancer Day, 120 persone sono andate a farsi visitare. Pochi i giovani

16 Maggio 2015

Oral Cancer Day (1)

Il tendone dell’Oral Cancer Day ha appena smontato ai piedi del Facsal e Salvatore Mazzara, presidente dell’Andi di Piacenza (Associazione nazionale dentisti italiani) ha comunicato il numero delle persone che si sono fatte visitare: ben 120. “Quest’anno abbiamo fatto il botto – ha detto Mazzara – nonostante il cambio di location e la partenza di giornata incerta a causa del tempo, in tanti sono venuti a farsi visitare. Dobbiamo ringraziare la Croce Rossa che ci ha supportato con grande professionalità”.

A farsi avanti soprattutto gli anziani: “Purtroppo abbiamo visto pochi giovani – prosegue Mazzara – anche se i fattori di rischio che portano al formarsi dei tumori del cavo orale interessano soprattutto loro”. Fattori di rischio come il fumo, l’alcol, il papilloma virus e gli stili di vita. “L’Oral Cancer Day è sinonimo di prevenzione – conclude -, basta una visita per individuare eventuali lesioni. Al contrario la terapia per combattere il tumore è molto invasiva”.

Oral Cancer Day (2)

© Copyright 2022 Editoriale Libertà