Allarme prostituzione: referendum della Lega per abrogare la legge Merlin

18 Giugno 2015

Prostituzione sulla Caorsana

Allarme prostituzione: la Lega propone la tassazione delle prostitute e l’abrogazione della legge Merlin. In pratica il Carroccio ha presentato un progetto di legge regionale per istituire una vera e propria tassa sulla prostituzione con un’aliquota variabile da almeno il 27 per cento fino al 40. In contemporanea è stata lanciata anche la raccolta firme per indire un referendum che permetta di abrogare la legge Merlin. L’annuncio è stato dato nella sede cittadina del Carroccio dal consigliere regionale Matteo Rancan, dal segretario provinciale Pietro Pisani e da Giampaolo Maloberti e Davide Grilli: “Proponiamo di iscrivere le prostitute all’albo regionale delle esercenti attività di meretricio in modo che possano accedere ai servizi regionali di prevenzione e assistenza socio sanitaria” ha spiegato Rancan, “Chiediamo anche che la loro attività venga tassata con un’aliquota del 27 per cento per chi non supera i 28 mila euro annui e del quaranta per cento per chi invece li supera”.
Per il referendum la Lega sarà presente con gli stand nelle giornate di sabato 20 e 27 giugno e 4 luglio, rispettivamente all’inizio di via Venti Settembre e all’incrocio con via Chiapponi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà