Sindaci in ginocchio: “Non abbiamo più gli occhi per piangere”

29 Giugno 2015

paola de micheli

I sindaci non hanno più nemmeno “gli occhi per piangere”. Così hanno detto, intervenendo a ruota oggi pomeriggio nella sala consiliare della Provincia, alla presenza del sottosegretario all’Economia, Paola De Micheli, a colloquio con i sindaci del territorio e con il parlamentare Marco Bergonzi. Il dibattito è partito dal decreto legge sugli enti territoriali, che ridistribuisce fra i comuni, per gli anni 2015-2018, gli obiettivi del Patto di stabilità interno.

Il confronto, durante il quale i primi cittadini hanno lamentato soprattutto le criticità che potrebbero derivare dalla Local Tax e quelle relative al blocco delle assunzioni, si è acceso in quella stessa sala dove domani, alle 11, si riuniranno per chiedere ancora una volta chiarezza i dipendenti della Provincia, e dove ieri il presidente della Provincia, Francesco Rolleri ha commentato anche la prospettiva di un’area vasta con Parma e, forse, Reggio Emilia; progetto sul quale la Regione ha annunciato di voler spingere sull’acceleratore, e di gettare le prime basi già dalla fine di luglio.

“Sarà un’opportunità, non possiamo subire decisioni di altri questa volta. Ne saremo promotori” ha detto il sottosegretario. Concorda anche il presidente Rolleri: “Non vedo l’ora che inizi il processo di accorpamento tra province” ha spiegato.

consiglio provincia

© Copyright 2021 Editoriale Libertà