Piacenza

Giornata del diabete, 18mila piacentini in cura. Aumentano i bimbi diabetici

11 novembre 2015

FullSizeRender (3)-800

Il 14 novembre è la Giornata mondiale del diabete, una malattia che nel Piacentino ha cambiato la vita di 18mila persone. Si stima però che una percentuale di cittadini non sappia di essere diabetico, portando così la cifra a un livello potenziale di 24mila diabetici sul territorio. Cinquanta i bimbi seguiti all’ospedale di Piacenza, alcuni dei quali sono piccolissimi, anche di 2-3 anni. Due sono le iniziative messe in campo dall’Ausl di Piacenza con l’Associazione autonoma diabetici piacentini: la prima, in mattinata, è rivolta ai genitori di bambini e ragazzi con diabete, promosso dalla Pediatria in collaborazione con la sezione Mondo Giovani dell’associazione.

LE INIZIATIVE. L’appuntamento, dalle 9.30 alle 11-30, nel nucleo antico dell’ospedale di Piacenza, indagherà le emozioni di mamma e papà nel momento della diagnosi e durante la crescita dei figli, condotto da medici e da una psicologa che collabora con l’associazione. Al pomeriggio, a barriera Genova, all’inizio del Pubblico Passeggio, dalle 14.30 alle 18, sarà allestito un punto informativo grazie alla collaborazione con Corpo provinciale delle guardie ecologiche, Genio Pontieri e Protezione civile. Il personale della Diabetologia eseguirà stick glicemici sanitari e fornirà informazioni sulla dieta corretta; è prevista inoltre una valutazione del rischio di sviluppare la malattia con la compilazione del questionario Internazionale (Tuomiloto).

“UN’EPIDEMIA“. Alimentazione, sedentarietà, sovrappeso stanno causando un aumento incontrollabile del diabete, con effetti devastanti dal punto di vista clinico, sociale ed economico (“Un’epidemia”, l’ha definita la dottoressa Donatella Zavaroni). Una diagnosi di diabete all’età di 40 anni determina una riduzione dell’aspettativa di vita di 5-10 anni e le complicanze del diabete causano ogni anno 3 milioni di decessi nel mondo.

PERCORSI. Nell’Ausl di Piacenza, per la presa in carico degli adulti è stato costruito un percorso dedicato al diabete che consente un’integrazione tra ospedale e territorio; per quanto riguarda i bambini, il reparto di Pediatria e Neonatologia segue circa una cinquantina di pazienti, piacentini e lombardi, con un team dedicato, che vede lavorare insieme medici, infermieri, dietiste e psicologi.

20151111_112015_resized (4)-800

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE