Unioni civili, convivenze e adozioni: i piacentini si dividono sul ddl Cirinnà

03 Febbraio 2016

matrimoni-gay

E’ discussione al Senato il Disegno di Legge “Cirinnà”, i ventitre articoli che riconosceranno diritti e doveri delle coppie omosessuali che vorranno unirsi civilmente e delle coppie eterosessuali e omosessuali che invece vorranno registrare la loro convivenza.

Una questione che sta infuocando il dibattito politico e che ovviamente divide l’opinione pubblica; è soprattutto l’estensione della “stepchild adoption” a rappresentare il punto di maggiore scontro tra le diverse fazioni politiche, ovvero la possibilità per il figlio di essere adottato dal partner omosessuale del proprio genitore. Opinioni discordanti emerse anche nel corso del mini-sondaggio operato oggi tra i piacentini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà