Piacenza

“Quattro pezzi facili”, nuovo disco dei Link Quartet. Chicche anni ’60 cantate in italiano

24 febbraio 2016

link quartet

“Quattro pezzi facili”, questo il titolo del nuovo disco (pubblicato in vinile 7” e sui digital-store on-line dalla toscana Area Pirata Records) dei Link Quartet, in assoluto uno dei gruppi musicali piacentini più longevi e più quotati anche fuori dai confini nazionali. In questo disco la band di Renzo Bassi, Paolo “Apollo” Negri, Marco Murtas e Alberto Maffi fa spazio alla bellissima voce soul di Silvia Molinari (famosa acquarellista fiorenzuolana) e si stacca momentaneamente dalle sue tipiche sonorità Hammond-Funk per ridare nuova vita a quattro autentiche chicche degli Anni ’60, (per la primissima volta) in italiano, proprio come era consuetudine nel “Beat” tricolore del tempo che fu. Due i brani degli Shocking Blue (“Love Buzz” e “I’m A Woman”), poi “Back Up Against The Wall” dei Blood Sweat And Tears e la versione che Ombretta Colli fece nel 1969 di “Harley Davidson” di Serge Gainsbourg. Ne abbiamo parlato con loro in sala prove all’alba dei primi concerti di presentazione del lavoro.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE