Le formelle sui pilastri e le reliquie di Santa Giustina: il Tgl Più entra in Duomo

18 Aprile 2016

Duomo di Piacenza

Osservando il Duomo di Piacenza, si ammira subito la facciata realizzata in marmo rosato ed in arenaria.
Il Tgl Più entra nella Cattedrale di Piacenza e grazie alla guida dell’architetto Manrico Bissi riscopre alcune delle sue particolarità, come le formelle sui pilastri che reggono la struttura e che omaggiano gli artigiani che contribuirono al cantiere, avviato nel 1122.
Le telecamere di Telelibertà si sono inoltre soffermate sulle reliquie di Santa Giustina, che giunsero a Piacenza per l’interessamento di un personaggio controverso, ovvero l’antipapa Giovanni Filagato.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà