Confcommercio

Referendum, centrodestra e M5S esultano e puntano alle Comunali

5 dicembre 2016

scheda referendum costituzionale

Canta vittoria anche a Piacenza il fronte del No. La Lega Nord ha accolto con grande soddisfazione l’esito della consultazione referendaria e chiede subito di andare alle elezioni anticipate: “I piacentini sono stati chiari: ora si vada alle urne”, ha detto il consigliere regionale Matteo Rancan.

“Con il No ha vinto l’Italia, a partire da Piacenza: è un risultato straordinario che carica il centrodestra di responsabilità in vista sia delle prossime elezioni politiche, sia di quelle amministrative”, sostiene Tommaso Foti, consigliere e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

Dopo essersi strenuamente battuto per contrastare la riforma Boschi, anche il Movimento 5 Stelle saluta con soddisfazione il responso dei piacentini: “Bene l’affluenza – ha commentato il consigliere regionale Andrea Gabbiani – e va evidenziato come il No a Piacenza sia il risultato più alto della regione».

“Una vittoria salutare per tutti”, ha commentato Fabio Callori di Forza Italia, che punta già il mirino sulle prossime scadenze elettorali a Piacenza: “Esce un centrodestra più unito”, ha chiarito.

Ammettono la sconfitta, invece, coloro che nel Partito democratico si erano spesi per il . A partire dal sottosegretario Paola De Micheli, che in un post su Facebook non ha nascosto la propria amarezza, parlando però di “indicazione netta giunta dagli italiani. Dal risultato di ieri è comunque necessario riprendere il cammino”, ha scritto ribadendo il concetto già espresso dal premier dimissionario Matteo Renzi.

Delusione anche per l’ex sindaco Roberto Reggi e per Katia Tarasconi: «Responso chiaro, ne prendiamo atto».

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Provincia Video Gallery