"Torni il doppio senso"

“Affari calati e abbandono serale”. Protestano i negozianti di via Alberoni

6 settembre 2017

E’ un moto di ritorno al passato quello che sta coinvolgendo la nuova amministrazione comunale di Piacenza: da corso Vittorio Emanuele ai biscotti dello stradone Farnese – due iniziative di motu proprio, nate in seno al programma elettorale della giunta Barbieri – alle richieste che vengono dal basso, da cittadini e residenti che desiderano ripristinare quello statu quo rivoluzionato da alcuni provvedimenti della giunta precedente.

Come nella zona di via Alberoni, dove i commercianti – a seguito del ribaltone viabilistico del dicembre scorso – lamentano da un lato un calo degli affari, e dall’altro la diminuzione del traffico e delle presenze e il conseguente stato di abbandono della zona a persone poco raccomandabili.

“Gli affari sono calati del 30% – lamenta Ileana Gallesi, titolare di un bar in via Alberoni – e fin dal mattino il flusso di clienti è drasticamente calato”.

“Bisogna ripristinare la viabilità precedente – continua Davide Fanzini, fiorista di viale Abbadia – e agevolare i parcheggi soprattutto nelle ore di uscita dei bambini dalle scuole. Anziché dare multe a raffica come invece avviene ora”.

Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra i commercianti della zona e l’amministrazione comunale.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE