Vive a Piacenza lo sceneggiatore delle storie più avvincenti di Topolino

22 Gennaio 2018

Un Mickey Mouse d’oro guarda il computer perennemente acceso. Migliaia di albi del fumetto più amato dai piccoli (e dai grandi) disposti alla rinfusa in una stanza piccolissima. Alessandro Sisti si accende la pipa e comincia a scrivere. Uno degli sceneggiatori più longevi della squadra italiana di Walt Disney vive e lavora nella nostra città con la moglie piacentina dal 2011. Da quasi quarant’anni lo scrittore 57enne, natio di Broni, provincia di Pavia, crea trame, intrecci, storie e personaggi per l’albo settimanale a fumetti più popolare e venduto d’Italia: Topolino.

In 37 anni, lo scrittore (ormai) piacentino ha scritto quasi 1000 storie con protagonisti Topolino (“Personaggio dinamico e interessante”) e Paperone (“Quello più amato dal pubblico”). Ma è Paperinik quello a cui è più legato: “Ho scritto le avventure del papero mascherato negli anni novanta con la serie Paperinik New Adventures per poi “resuscitarlo” in PK, una serie di albi rivolti ad un pubblico più adulto con storie fantascientifiche dove affronto anche il tema della morte, argomento ‘vietato’ in Topolino”. Nel 1997 riesce ad entrare nella storia del Guinness dei Primati per aver scritto la storia più piccola del mondo: una vera e propria avventura rimpicciolita e racchiusa in una sola pagina con protagonisti Pippo, Macchia Nera e ovviamente Topolino: il personaggio che ora lo guarda, tutto ricoperto d’oro (È la statuina-premio ricevuta qualche anno fa) da uno scaffale disordinato mentre scrive storie e universi, solo apparentemente, lontani dalla realtà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà