Esulta Foti: “Grande risultato ma serve una nuova legge elettorale”

05 Marzo 2018

Tornerà presto in Parlamento, dopo la precedente avventura da deputato (lunga 17 anni, dal 1996 al 2013), Tommaso Foti, uscito vincitore nel collegio uninominale alla Camera per il centrodestra con il 47,38% dei voti.

“Se nel 96 e nel 2001 avevamo vinto in volata – ha esordito ai nostri microfoni l’esponente di Fratelli d’Italia – quest’anno direi che è mancata la competizione: questo è il risultato più alto che abbia mai conseguito nel collegio uninominale e mi sento di ringraziare i piacentini e gli italiani i quali, nonostante l’astensionismo sia uno dei temi più caldi di queste elezioni, sono andati a votare, registrando una partecipazione di tutto rispetto. Sono convinto che il nostro successo a livello nazionale – ha quindi proseguito Foti – traccerà il solco per una più che possibile vittoria anche in ambito regionale: quando ci saranno le elezioni, infatti, si presenterà una più che concreta possibilità di ambiare colore anche alla Regione”.

Cosa accadrà a questo punto a Roma? Foti ne è convinto: “Si sapeva già in partenza che questa legge elettorale non avrebbe fornito una maggioranza: noi di Forza Italia ci eravamo di fatto opposti. Ad oggi ritengo che il centro destra sia un partito in salute ma che per decollare debba trovare il coraggio di chiedere una nuova legge elettorale, che possa condurre a nuove elezioni. Altrimenti si avrà sempre un’Italia divisa a metà”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà