Solitudine e difficoltà lasciano spazio a delicate note

21 Giugno 2018

Oggi, 21 giugno, si celebra in Europa la festa della musica. Nata in Francia nel 1982 la manifestazione ha assunto nel tempo un carattere internazionale. I principi ispiratori sono diversi: innanzitutto la musica rappresenta un’occasione di socialità, i generi musicali hanno diritto ad essere rappresentati e tutti gli artisti hanno diritto a trovare una scena in cui esibirsi.

Anche Piacenza ha sposato l’iniziativa giunta alla ventesima edizione grazie all’impegno del comune, della regione e della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Tanti gli appuntamenti che si sono susseguiti durante tutta la giornata e che hanno coinvolto luoghi dove spesso si concentrano situazioni di difficoltà come il carcere, l’Assofa, l’ospedale, alcuni centri riabilitativi, la casa di risposo Vittorio Emanuele e gli Ospizi Civili.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà