David Donatello per “Frontiera” prodotto dal piacentino Gattoni

24 Febbraio 2019

 

A Roma il cortometraggio “Frontiera” prodotto dal piacentino Simone Gattoni, 35 anni, ha vinto in queste ore il David di Donatello. E ora vola agli Oscar. Un carico di “umanità senza giudizio” che in 14 minuti ha lasciato senza fiato la giuria, presieduta da Andrea Piersanti, del David. “Frontiera”, girato nella Lampedusa dei migranti, è stato giudicato a Roma il miglior cortometraggio tra 362 opere in gara, con 72 corti selezionati per le nomination. “La gestazione è stata lunga, è durata tre anni, ma ora sono davvero fiero di tutti questi ragazzi che hanno creduto nel progetto”, ha spiegato Gattoni. “Quest’opera parla molto piacentino, perché vi hanno lavorato anche Sara Gardella e Francesco Pabilla”. Ora Gattoni sta lavorando all’ultimo film di Marco Bellocchio, “Il traditore”, storia del pentito di mafia Tommaso Buscetta. Ma tra i progetti in cantiere c’è anche un film con Gianni Amelio che dovrebbe essere girato a Piacenza il prossimo anno.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà