Alla Fondazione

Maestri del lavoro: consegnati i brevetti. “Modello per i più giovani”

18 maggio 2019

I sei nuovi Maestri del lavoro nominati dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella hanno ricevuto il brevetto nella cerimonia che si è tenuta, alla presenza delle autorita’ locali, nell’autorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano e che si è aperta con l’inno nazionale cantato dai presenti. I riconoscimenti sono stati assegnati a: Pier Luigi Bricchi (Enel energia Piacenza); Gabriele Doppiu (Poste italiane Fiorenzuola); Carlo Ghisoni (Chiesi farmaceutici Parma); Stefano Paraboschi (Rolleri Spa), Gaetano Rizzuto (Editoriale Libertà), Fabrizio Samuelli (Confesercenti Piacenza). In sessantadue anni sono stati 393 i riconoscimenti assegnati. Emilio Marano da pochi mesi è il nuovo console provinciale e nel suo discorso ha ricordato che la stella al merito viene concessa a chi ha compiuto 50 anni e per almeno 25 ha lavorato alle dipendenze di una o più aziende contraddistinguendosi per etica, onestà, passione per il lavoro, cultura della sicurezza e per aver trasmesso questi valori alle nuove generazioni. I Maestri ogni anno portano la loro testimonianza anche nelle scuole. Durante la cerimonia Milly Morsia ha recitato una poesia in dialetto.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza