Alla ricerca di una nuova sede

Piccolo museo di Poesia, ultima mostra: gli scatti di Alexandra Mitakidis

29 settembre 2019

L’inizio della fine del Piccolo museo della Poesia ha il volto delle fotografie luminose di Alexandra Mitakidis. Nel pomeriggio di sabato 28 settembre, nella sala espositiva di via Pace, è stata inaugurata una mostra dal titolo “Geometrie e incastri di luce” con gli scatti dell’artista triestina e i contenuti teorici del cosiddetto “realismo terminale” di Guido Oldani.

L’evento, condotto dal direttore Massimo Silvotti, ha rappresentato l’ultima tappa del Piccolo museo della Poesia: dal 31 dicembre, infatti, la collezione piacentina di reperti poetici e libri antichi abbandonerà gli attuali locali nei pressi di piazza Duomo (a causa dei costi d’affitto eccessivi) alla ricerca di nuovi spazi e finanziamenti da parte di qualsiasi ente interessato.

Con il Comune di Piacenza, la Fondazione di Piacenza e Vigevano e la Banca di Piacenza – va ricordato – è in corso un dialogo concreto per salvare e valorizzare la prestigiosa esposizione poetica, trasferendola probabilmente all’interno dello spazio mostre di palazzo Farnese. Fatto sta, comunque, che l’apertura della mostra “Geometrie e incastri di luce” – applaudita da una buona presenza di cittadini – è stata a tutti gli effetti l’iniziativa finale nella sala di via Pace, ovvero la sede odierna del Piccolo museo della Poesia.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza