Indagine Confesercenti-Cattolica

Universitari, business da 16 milioni di euro. “Ma Piacenza ci dia di più”

28 ottobre 2019

La presenza degli studenti dell’Università Cattolica contribuisce con 16 milioni di euro all’anno alla crescita del “Pil” piacentino. Ne risentono positivamente soprattutto il mercato degli affitti e quello dei trasporti, ma appena dietro c’è quello della ristorazione con bar, pizzerie, ristoranti ed enoteche a beneficiare dei loro consumi. Ma gli studenti, piacentini e non, chiedono di più alla città: di alzare il livello di offerta commerciale, giudicata “appena sufficiente”, e quella degli eventi e delle iniziative culturali, di poco migliore. Vorrebbero in generale una città più stimolante e accogliente.

E’ lo spaccato che emerge da un’indagine condotta dall’Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con Confesercenti sui comportamenti di consumo dei giovani e sul futuro del commercio che sarà presentata oggi nel corso di una tavola rotonda alla sede di San Lazzaro.

I DETTAGLI SU LIBERTA’

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE