Indagine di Italia Oggi

Qualità della vita, Piacenza perde 4 posizioni: male ambiente e sicurezza

18 novembre 2019

Qualità della vita, nuovo scivolone di Piacenza nella classifica di Italia Oggi, realizzata insieme all’università La Sapienza di Roma e in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, e pubblicata lunedì 18 novembre. Un report guidato da Trento, seguita da Pordenone e da Sondrio.

Un arretramento di quattro posizioni che fa passare la nostra provincia dal ventottesimo al trentaduesimo posto. Un trend ancora in discesa – nel 2017 Piacenza occupava la ventesima posizione – e che risulta ancora più amaro se si considera che l’analisi del quotidiano economico fotografa una situazione generalmente migliorata con 65 province (in crescita su 107) dove la qualità di vita è buona o accettabile.

Nel dettaglio Piacenza se la cava bene per Ricchezza patrimoniale pro capite, dove con 290 mila euro si colloca alla nona posizione generale, e per Ricchezza reddituale, undicesima posizione assoluta con oltre 21mila euro pro capite. Ottima posizione anche per quanto riguarda la categoria Affari e Lavoro, grazie all’alto tasso di occupazione (8° posto) e un tasso di disoccupazione quasi fisiologico al 6 per cento.

Decisamente peggio l’Ambiente, dove nonostante una collocazione a metà classifica i dati di dettaglio evidenziano  una 80esima posizione per concentrazione di biossido di azoto, la 66esima per concentrazione di Pm10, e una pessima 104esima posizione produzione di rifiuti urbani con ben 735 chili all’anno pro capite; decisamente meglio la raccolta differenziata (55° posto).

Zone basse della classifica per quanto riguarda la Sicurezza: penultimi in Italia per elevato numero di omicidi colposi e preterintenzionali, alto tasso di lesioni dolose (76esimi) e di reati connessi alla prostituzione (99esimi), elevato numero di furti e borseggi, oltre che furti in appartamento (76esimi). Dati che vanno analizzati alla luce del rapporto tra reati commessi e denunce.

Mediamente alto il livello di Scolarizzazione – 17esima posizione per possesso di diploma e 36esima per laureati; valori in buona classifica anche per competenza alfabetica e numerica degli studenti. Elevato anche l’indice di Immigrazione (15esimi), mentre l’Emigrazione è al 75esimo posto. Per concludere, il Tempo libero: buone posizioni per ristoranti (45esima), bar (25esima) e cinema (24esima).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE