Progetto ambizioso

Piacenza2020, il Klimt svolta per rilanciare il turismo

12 dicembre 2019


Il ritrovamento del Klimt potrebbe dare una svolta anche al progetto “Crocevia di culture”. Nel 2020 Piacenza offrirà un ricco calendario di eventi culturali promosso da un comitato composto da Comune di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano, dalla Diocesi di Piacenza-Bobbio, dalla Camera di Commercio di Piacenza in linea con il progetto culturale con cui si è candidata al titolo di capitale italiana della cultura. Titolo che si è poi aggiudicato la vicina Parma.
Dopo un anno di lavoro , di intuizioni e di proposte , di ricerca e di impegno “Piacenza 2020” entra nel vivo e si presenta alla città con numerosissime iniziative per promuovere le eccellenze del territorio .

Massimo Toscani presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano ha ricordato l’apertura di palazzo ex Enel a febbraio con la mostra sulla arte contemporanea italiana dedicata ai collezionisti poi la mostra dedicata a Ferrè , riaprirà anche la salita al Guercino “San Sisto sarà il fulcro di tanti appuntamenti , poi in autunno contiamo di fare un importante evento sui cavalli – sottolinea Toscani- stiamo portando avanti un progetto sui Farnese con la fondazione di Parma. Stiamo già pensando anche al 2021 con un’installazione effimera in piazza Cavalli”.

Il vescovo monsignor Gianni Ambrosio ha rimarcato l’impegno culturale della Diocesi: “Dopo la salita al Guercino rinnoviamo il sostegno a Piacenza 2020 mettendo a servizio della città e di coloro che verranno a visitarla , il patrimonio culturale a nostra disposizione. Perche le cose belle che ci hanno lasciato non sono nostre ma di tutti”. Intanto dalle 18.30 è fruibile il sito www.piacenza2020.it con tutti gli eventi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE