Commercio

Saracinesche abbassate: il centro di Piacenza perde altri pezzi di storia

4 gennaio 2020


La saracinesca dei commercianti si abbassa ogni sera su una giornata di lavoro ma chissà quale sensazione si prova nel chiuderla per sempre. Il 31 dicembre 2019 diversi commercianti di Piacenza hanno calato il sipario su attività storiche cresciute insieme alla città, dal boom economico alla crisi fino all’arrivo dei grandi centri commerciali e del commercio elettronico.

Nel 2020 gli abitanti del cuore di Piacenza non potranno più fare spesa alla storica macelleria equina di via Genocchi, a pochi metri dall’imponente Palazzo Farnese, il negozio era stato avviato 60 anni fa. Poco distante via X Giugno ha salutato la storica pasticceria Pedrini così come via Borghetto ha detto addio dopo mezzo secolo al profumo della Boutique del Pane.

A fine marzo la stessa via perderà un altro pezzo di storia, il laboratorio di abbigliamento Confezioni Tea, nato negli anni Settanta in piazza Cittadella. La titolare Carla Gotti ha deciso di chiudere il negozio per concedersi il meritato riposo dopo 50 anni di attività ed è soddisfatta nel vedere che tante ragazze oggi si iscrivono ai corsi per diventare sarta. Se la chiamassero a insegnare? “Si, mi piacerebbe” risponde Carla con entusiasmo.

Carla Gotti. Confezioni Tea chiuderà a fine marzo

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE