In Sant'Ilario

Successo per la mostra su Stefano Fugazza. Dadati: “Oltre 3mila presenze”

10 gennaio 2020

La chiusura anticipata, resa necessaria per lasciar libero l’auditorium di Sant’Ilario agli impegni elettorali, non ha impedito alla mostra “Sulle tracce di Stefano Fugazza. Vita, idee e gusto di un intellettuale innamorato di Piacenza”, di raggiungere il traguardo delle 3mila presenze in quattro settimane. L’esposizione di una parte della collezione dello storico direttore della galleria d’arte moderna Ricci Oddi e appassionato d’arte, scomparso dieci anni fa, era iniziata il 13 dicembre scorso.

“Questa alta affluenza è la dimostrazione che la città si è stretta attorno al suo storico direttore della galleria d’arte” ha spiegato Gabriele Dadati, curatore della mostra.

Una mostra fortuitamente anticipata dal ritrovamento della tela del Klimt, e che chiude con qualche giorno di anticipo perché l’auditorium viene destinato a eventi legati alle prossime elezioni regionali.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza