Comune di Piacenza

Rivoluzione digitale dal 10 febbraio: 21 pratiche disponibili online

31 gennaio 2020

Una macchina burocratica a portata di click. Da lunedì 10 febbraio, il Comune di Piacenza dirà stop all’uso della carta per diverse pratiche che diventeranno accessibili e gestite esclusivamente online. La rivoluzione digitale, presentata in conferenza stampa dal vicesindaco Elena Baio e dall’assessore al personale Paolo Passoni, riguarderà le documentazioni del servizio entrate rivolte a privati cittadini, ordini professionali e categorie economiche: richieste per l’occupazione di suolo pubblico, con le relative procedure di rinnovo, proroga, modifiche, successione o disdetta; permessi per l’installazione di impianti pubblicitari (cartelloni, targhe, insegne, striscioni); domande per l’apertura, la voltura dell’autorizzazione o la chiusura di passi carrabili.

L’iniziativa toccherà ventuno procedimenti amministrativi, per i quali fino a oggi i piacentini dovevano recarsi fisicamente al Quic di via Beverora per la consegna della domanda su modello cartaceo, per eventuali integrazioni alla pratica o per ritirare le autorizzazioni. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la pagina web www.comune.piacenza/cosap.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza