A Piacenza Expo

Al via Tomato World, due giorni di convegni per parlare di oro rosso

20 febbraio 2020

Si riduce la quantità di materia prima destinata alla produzione di concentrati ed aumenta quella destinata alle polpe, mentre nella ripartizione per canale commerciale della materia prima lavorata si registra un calo del settore Retail ed un aumento dell’Horeca, la categoria commerciale che riunisce hotel, ristoranti e catering.

È questa la fotografia che emerge dall’analisi dei dati sui prodotti finiti, raccolti ed elaborati dall’Organizzazione interprofessionale OI Pomodoro da industria del Nord Italia, presentati al Tomato World di Piacenza, la fiera biennale dedicata all’oro rosso e ospitata a Piacenza Expo giovedì 20 e venerdì 21 febbraio. Iscritte alla manifestazione 39 province italiane oltre a qualche presenza straniera.

Nella campagna 2019, durata 64 giorni che ha permesso di trasformare nel complesso oltre 2,3 milioni di tonnellate di materia prima, coltivata su 36.600 ettari, il 41% sono stati destinati alla polpa, il 29% alle passate e altrettanto ai concentrati, e l’1% ai sughi. Un dato interessante è anche quello relativo alla ripartizione per canale commerciale della materia prima lavorata. Il 30% è stato destinato al retail, il 19% a hotel, ristoranti e catering, e il 51% all’industria.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza