Teatro Municipale

L’emergenza coronavirus ferma anche la “Turandot” e “AperiOpera”

13 marzo 2020

A Piacenza l’emergenza coronavirus ha fermato anche Teatro Municipale, Sala dei Teatini, Teatro dei Filodrammatici e Teatro San Matteo. In seguito al decreto del governo, la Fondazione Teatri ha sospeso ogni attività fino al 3 aprile.

Slittano dunque “Turandot” di Giacomo Puccini (in programma venerdì 20 e domenica 22 marzo); l’appuntamento con #AperiOpera, in collaborazione con il liceo Respighi di Piacenza (previsto per il 13 marzo); il concerto dell’Orchestra della Svizzera Italiana diretta da Markus Poschner (in programma il 27 marzo); il concerto della rassegna “Allegro con Brio” in collaborazione con il Conservatorio Nicolini di Piacenza (programmato per il 29 marzo).

“Con grande dispiacere, ma anche con la speranza di poterli riprogrammare nei prossimi mesi, comunichiamo la sospensione di questi spettacoli”, si legge nella nota di Fondazione Teatri.

Nei giorni scorsi, a seguito dell’annullamento della tournée italiana della compagnia, era stato rimandato anche “Giselle” del Balletto Yacobson di San Pietroburgo, in programma il 15 marzo nell’ambito della Stagione Danza.

L’elenco degli eventi sospesi dall’inizio dell’emergenza sanitaria comprende l’opera “Lucrezia Borgia” di Gaetano Donizetti (prevista il 28 febbraio e il 1 marzo), il concerto della Filarmonica Toscanini diretto da Daniele Gatti (era in programma il 7 marzo) e il concerto di Allegro con Brio (previsto per l’8 marzo). La Fondazione Teatri di Piacenza è al lavoro per ridefinire, dove possibile, le nuove date.

La biglietteria del Teatro anche nei prossimi giorni resterà chiusa. “Invitiamo il pubblico a seguire gli aggiornamenti tramite il sito internet www.teatripiacenza.it e i social media del Teatro (Facebook, Instagram e Twitter), oppure a scrivere all’indirizzo e-mail: [email protected]”, conclude la nota.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza