Piacenza

Servizi educativi, i sindacati chiedono un incontro urgente

20 maggio 2020

 

Le organizzazioni sindacali piacentine hanno chiesto un incontro urgente con il Comune di Piacenza, i Comuni Capi Distretto e le Associazioni di rappresentanza datoriale (Legacoop Emilia ovest e Confcooperative Piacenza), in merito alla esigenza di riaprire i servizi educativi e socio sanitari in genere (centri estivi, centri educativi, asili nido, centri per disabili, centri per anziani ecc), avanzando proposte sulla loro rimodulazione.

“Quanto indicato nelle linee guida allegate all’ultimo Dpcm non basta a fare chiarezza sui termini per ripartire presto e in sicurezza – si legge nella nota sindacale congiunta -, ma è necessario, quale prerequisito per l’apertura dei vari servizi, sottoscrivere un protocollo di intesa trasparente, che vada nella direzione di un difficile quanto necessario equilibrio fra diritti degli utenti e delle loro famiglie all’erogazione dei servizi e diritti dei lavoratori alla salute e sicurezza oltre che diritti contrattuali, nel segno della sicurezza che deve essere vista sia dalla parte del lavoratore che dell’utente”.

LEGGI IL COMUNICATO

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza