Esposizione internazionale

Piacenza Expo sceglie la nuova data per Geofluid 2021: dal 15 al 18 settembre

5 giugno 2020

La 23esima edizione di Geofluid, la più importante e prestigiosa mostra internazionale dedicata alla geotermia, alle tecnologie e alle attrezzature per la ricerca, l’estrazione e il trasporto di fluidi sotterranei, si svolgerà al quartiere fieristico di Le Mose dal 15 al 18 settembre 2021.

“Si tratta – sottolinea l’amministratore unico di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli – di una felice collocazione in un periodo ideale per il format di Geofluid, che contempla anche una prestigiosa e ampia area espositiva esterna. Il tema dell’emergenza sanitaria ha ovviamente influito su questa decisione relativa ad un evento che, nell’ultima edizione, ha registrato oltre 11.000 visitatori professionali, provenienti da 86 diversi Paesi esteri, e la presenza di 355 aziende espositrici . Ricollocare Geofluid in un periodo in cui si ipotizza una migliore mobilità degli operatori dai mercati di riferimento, permetterà non soltanto di acquisire maggiore visibilità, ma anche di favorire la crescita dei contatti commerciali. Lo spostamento si aggiunge ai continui aggiusta-menti già in atto in quasi tutti i calendari fieristici italiani ed internazionali, che includono fiere tecniche di qualifica internazionale”.

L’edizione 2021 si appresta ad essere momento importante per pianificare i futuri lavori nel settore delle perforazioni, delle fondazioni e dei lavori nel sottosuolo. Verranno mantenuti i principali comparti come Geotech, Geotunnel, Geocontrol, Geotermia e Nodig, a cui saranno affiancate una serie di iniziative di carattere divulgativo sulla fase di transizione energetica.
Da sempre i convegni di Geofluid rappresentano il valore aggiunto rispetto ad altri eventi di settore: nel corso dell’edizione 2021, per un progetto di visione prospettica dei prossimi 10 anni, saranno trattati temi come la gestione delle risorse energetiche, acqua ed economia circo-lare, gestione degli inquinanti e tutela ambientale, prevenzione del rischio idrogeologico attra-verso la rimozione delle acque sotterranee o superficiali, startup nell’industria del drilling and foundation, innovazione tecnologica ed efficientamento energetico dei macchinari.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE